Fondazione Dr. Ambrosoli
Ti trovi qui: Home / Il nostro Ospedale in prima linea contro HIV/AIDS

Il nostro Ospedale in prima linea contro HIV/AIDS

Il nostro Ospedale in prima linea contro HIV/AIDS

admin 8 September 2014 0 comments
08Sep
0

Il virus dell’HIV rappresenta ancora oggi una delle più gravi piaghe per le popolazioni delle aree più povere del pianeta come l’Africa Sub-sahariana, dove, associato alla malnutrizione, alla malaria e alla tubercolosi, provoca migliaia di morti, ogni giorno. Gli strumenti a disposizione per debellare il virus sono tuttora insufficienti e la necessità di dotarsi di strutture sanitarie adeguate per prevenire, curare e ridurre il rischio di contagio è perciò essenziale.

 

L’Ospedale di Kalongo ha messo a punto da diversi anni un programma specifico per la lotta all’HIV: l’Aids Care & Treatment (ACT), avviato nel novembre 2005 e integrato negli altri servizi ospedalieri, e che prevede diversi tipi di attività, a partire da quelle informative sulla prevenzione, la nutrizione, l’igiene, fino a quelle di clinica mobile sul territorio, fondamentale per il conseguimento di risultati duraturi. Questa attività  permette di assistere i pazienti dislocati nei villaggi più lontani e impossibilitati ad accedere all’Ospedale. Il programma coinvolge settimanalmente medici e volontari specializzati per le fasi di monitoraggio dei pazienti in trattamento; fornitura di farmaci; raccolta e comunicazione di eventuali problemi e di identificazione di possibili nuovi casi.

 

Il dipartimento PMTCTNella battaglia quotidiana contro questo virus, tuttavia, una delle attività fondamentali è quella di cura, assistenza e prevenzione del virus fornita alle madri in gravidanza chiamata Prevention of Mother-to-Child Transmission (PMTCT) per prevenire la trasmissione del virus dalla mamma al bambino. A questa si aggiungono quelle di assistenza continuativa agli orfani di genitori morti di HIV.

 

Il protocollo PMTCT prevede una serie di attività che vanno dal counselling e testing del virus, alla profilassi antimalarica, all’assistenza, al monitoraggio e alla valutazione continua e costante desulle madri e sul del neonato. Parte integrante di questo programma sono le dalla forniture di zanzariere e di materiale per la sanificazione dell’acqua.

 

Attualmente il programma PMTCT è finanziato dal Center for Disease Control and Prevention (CDC) di Atlanta, in collaborazione con l’Uganda Catholic Medical Bureau (UCMB), ma i fondi destinati al suo sviluppo sono in progressiva diminuzione.

 

Per questo è urgente raccogliere nuovi fondi per finanziare il programma e formare professionisti sempre più qualificati. Sostienici nella nostra sfida!

 

 

Tagged as : ,