Cari amici,

Aiutare l’Africa con gli Africani” è l’ideale comboniano cui si è ispirato mio zio padre Giuseppe Ambrosoli ed è il fondamento su cui poggiano tutti i nostri interventi, da vent’anni.
Dal 1998 l’impegno della Fondazione Ambrosoli a favore degli ultimi è sempre cresciuto. Da sempre crediamo che il “domani migliore” dell’Africa sia indissolubilmente legato alla salute e all’educazione dei suoi figli. Per questo, oggi più che mai, il nostro sguardo è puntato sulle donne e sui più piccoli, futuro del loro Paese.
Fermo restando il nostro sostegno all’ospedale per continuare a garantire la continuità di servizi medici di qualità, oggi siamo particolarmente coinvolti su tre fronti.
Negli ultimi tre anni, il 31% dei pazienti assistiti è rappresentato da bambini di età inferiore ai 5 anni – pari a 44.592 bambini – solo nell’ultimo anno 3.686 i bambini nati all’ospedale di Kalongo di cui 230 prematuri. Per questo siamo fortemente impegnati in un progetto di riqualificazione e ampliamento del reparto di pediatria e dell’unità di neonatologia, entrambi inadeguati per dimensioni e condizioni strutturali: vogliamo che i nostri piccoli pazienti ricevano le cure migliori in un ambiente accogliente e adatto ai loro specifici bisogni, ma soprattutto vogliamo salvare più vite. Questo significa poter contare su personale specializzato, competente e motivato a restare in quest’area povera e remota. E’ dunque prioritario …..