Prosegue l’importante progetto di rinnovamento strutturale degli Staff Quarter abitati dal personale ospedaliero, grazie al finanziamento proveniente dalla CEI (Conferenza Episcopale Italiana) grazie ai fondi dell’8X1000 della Chiesa Cattolica.

La qualità della vita del personale influisce in maniera determinante sul servizio medico offerto ai pazienti. A causa della guerra civile gli alloggi all’interno dei quali viveva il personale insieme alle loro famiglie si sono deteriorati, risultando inadeguati sia dal punto di vista igienico che di sicurezza. Queste difficili condizioni di vita per lo staff hanno purtroppo causato un elevato tasso di abbandono del personale medico che ha preferito impieghi in strutture ospedaliere più moderne e in zone meno povere del Paese. Per fronteggiare la dispersione di risorse economiche e umane investite nella formazione del personale dell’ospedale, la Fondazione Ambrosoli ha avviato un progetto di rinnovamento degli alloggi destinati al personale locale, intervenendo non solo per ristrutturare gli edifici esistenti, ma anche per costruire nuovi blocchi abitativi.

Grazie a CEI sono iniziati i lavori della seconda parte di questo progetto che vedranno, oltre la ristrutturazione di una parte degli edifici esistenti, la costruzione di una nuova palazzina con quattro appartamenti per famiglie e interventi di miglioramento dei servizi igienico – sanitari e di accesso all’acqua potabile. Un altro importante tassello per garantire continuità all’ospedale e sostenere la popolazione nella formazione professionale.  Grazie a quanti continuano a credere nella nostra missione e nei nostri valori!