Il 5 dicembre 2019 si celebra la 34° Giornata Internazionale del Volontariato, dedicata a favorire l’inclusione sociale, come sottolinea lo slogan scelto dall’agenzia delle Nazioni Unite “Volontariato per un futuro inclusivo”, che secondo alcune stime coinvolge circa un miliardo di persone nel mondo. La scelta è legata al decimo dei 17 obiettivi fissati dall’Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile: “Ridurre le disuguaglianze all’interno e fra le nazioni”.

Anche noi come Fondazione Ambrosoli ci uniamo alle celebrazioni di questa giornata e ringraziamo tutti i nostri volontari che ci supportano nel portare avanti l’opera che padre Giuseppe ha costruito a Kalongo dedicando la sua vita a favore dei più vulnerabili.

Sono molti i volontari medici, specializzandi, manager e personale tecnico che si recano a Kalongo per prestare la loro opera e aiutarci a garantire un futuro sostenibile alla popolazione locale. Come Fondazione crediamo e promuoviamo il valore del volontariato come fonte di sviluppo e valido strumento di trasferimento di competenze, consentendo così lo sviluppo del Dr. Ambrosoli Memorial Hospital e una migliore qualificazione dei servizi sanitari.

Investire sulla salute della popolazione e nella formazione del personale medico locale è il miglior investimento per il futuro di un Paese.